or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Network Arci

Il sogno e la ragione Da Harlem a Black Lives Matter

A campaign of
Daniele Biacchessi

Contacts

A campaign of
Daniele Biacchessi

Il sogno e la ragione Da Harlem a Black Lives Matter

Support this project
64%
  • Raised € 5,185.00
  • Target € 8,000.00
  • Sponsors 79
  • Expiring in 121 days to go
  • Type Keep it all  
  • Category Movies & shorts
  • Obiettivi
    4. Istruzione di qualità
    10. Ridurre le disuguaglianze
    16. Pace, giustizia e istituzioni forti

A campaign of 
Daniele Biacchessi

Contacts

The project

Il sogno e la ragione

Da Harlem a Black Lives Matter

Un libro di Daniele Biacchessi per Jaca Book (Collana Contastorie), in uscita febbraio 2021.

Un film di Daniele Biacchessi, illustrato da Giulio Peranzoni, con musiche originali di Gaetano Liguori (in crowdfunding), in uscita aprile 2021.

Trailer del film

https://youtu.be/pv-VeQN77G0


Script

La prima donna nera che resta al suo posto a bordo di un autobus durante la segregazione razziale negli Stati Uniti d'America è Claudette Colvin, studentessa della scuola “Booker T. Washington” di Montgomery. Viene arrestata il 2 marzo 1955.

La politica di segregazione nelle regioni meridionali degli Usa resta un’eredità dello schiavismo in vigore fino al 1865 quando viene abolito dal XIII emendamento alla Costituzione. Gli stati del Nord diventano i paladini dell'abolizionismo, ma quelli del Sud non ci stanno e mettono in campo alcune norme locali, dette “leggi Jim Crow” (un dispregiativo usato per indicare gli afroamericani): si tratta di un vero e proprio sistema in cui i neri vengono considerati “separate but equal” (separati ma uguali), confinati in appositi settori, non solo sui mezzi di trasporto, ma in ogni luogo pubblico.

A quel tempo, secondo la convenzione che determina la segregazione a Montgomery e nello Stato dell'Alabama, su un autobus i neri siedono dietro, i bianchi davanti, mentre i posti centrali sono misti e si possono usare solo se tutti gli altri sono occupati, ma la precedenza spetta sempre ai bianchi. Quel giorno una donna bianca sale sull'autobus stipato, non trova posto. Così il conducente Robert W. Cleere ordina a Claudette Colvin e ad altre tre donne nere nella sua fila di recarsi nella parte anteriore del mezzo. Le tre donne si spostano, ma una donna nera incinta, Ruth Hamilton, si avvicina e si siede accanto a Claudette. Allora il conducente chiama la polizia, Claudette viene trascinata fuori dall'autobus e arrestata dagli agenti Thomas J. Ward e Paul Headley. Quello della studentessa Claudette è un gesto simbolico, ma rappresenta un precedente, perché solo nove mesi dopo la sarta Rosa Parks ripete l'atto di disobbedienza sempre a Montgomery ed entra nella Storia dei diritti civili degli afroamericani.

Il 1 dicembre 1955, anche Rosa sale sull'autobus 2857, occupa il primo posto dietro all'area riservata ai bianchi, con l'obbligo di cederlo a un bianco. Infatti dopo tre fermate, l'autista James F. Blake le intima di alzarsi e spostarsi in fondo all'automezzo per cedere il posto ad un passeggero bianco salito dopo di lei. Rosa si rifiuta e Blake avverte la polizia. La sarta Rosa Parks viene subito arrestata e incarcerata per condotta impropria e per aver violato le norme cittadine sulla segregazione. Ma i razzisti dell'Alabama fanno male i conti.

Poche ore dopo l'arresto illegale di Rosa Parks, cinquanta leader afroamericani, guidati dall'allora sconosciuto pastore protestante Martin Luther King, decidono di intraprendere il boicottaggio dei mezzi pubblici di Montgomery. Per 381 giorni, gran parte dei pullman della città restano immobili, impietriti, con le ruote bloccate. La protesta dei neri d'America si allarga in tutto il paese. Martin Luther King scrive che quella di Rosa Parks è “l'espressione individuale di una bramosia infinita di dignità umana e libertà perché la giovane donna rimane seduta a quel posto in nome dei soprusi accumulati giorno dopo giorno e della sconfinata aspirazione delle generazioni future”.Nel 1956 il caso di Rosa Parks giunge alla Corte Suprema degli Stati Uniti. E dopo la sua storica sentenza la segregazione sui pullman pubblici dell'Alabama diviene incostituzionale.

Ci sono gesti nella vita delle persone che segnano uno spartiacque nella storia di un popolo. E quell'atto di disobbedienza di Claudette e Rosa rappresenta un prima e un dopo nel lungo e travagliato cammino della difesa dei diritti civili dei neri. Il loro gesto diventa Storia.

Questo libro e film descrive il sogno e la ragione di quello che Le Roi Jones definisce “Il popolo del blues”. Il sogno è quello dei neri d'America di volersi liberare dalle catene del razzismo, dalla discriminazione, dalla repressione e dalla violenza degli apparati dello Stato. La ragione è quella messa in campo nel corso della Storia da una parte consistente del popolo americano nero e bianco, attraverso la protesta. Dal primo conflitto razziale del 1935 ad Harlem alla rivolta di Filadelfia del 1964, ai fatti di Watts del 1965, all'insurrezione di Detroit del 1967, alle marce di Martin Luther King e alla guerra civile sfiorata successiva alla sua uccisione, fino alle sommosse della Kitty Hawk del 1972, di Miami del 1980, di Los Angeles del 1992 e alle grandi manifestazioni del movimento “Black Lives Matter”, in America e in tutto il mondo, seguite all'uccisione di George Floyd.

Sono raccontate alcune figure imprescindibili per la storia delle rivolte nere in America: Rosa Parks e Claudette Colvin, Martin Luther King, John Lewis and The Big Six, A. Philip Randolph, Bob Kennedy, Malcom X, Angela Davis.

Un secolo di storia dei movimenti di protesta che si battono per i diritti civili e la loro influenza sui cambiamenti degli assetti della politica americana.

Un libro e un film di memoria e di narrazione.


Daniele Biacchessi

Daniele Biacchessi è giornalista, scrittore, conduttore radiofonico, autore e interprete di teatro di narrazione, regista e produttore cinematografico. È stato caporedattore di Radio24-Il Sole24ore. E ancora prima ha lavorato per Rai, Italia Radio, Radio Regione, Radio Lombardia, Radio Popolare. È autore di 38 libri d'inchiesta e di narrazione su terrorismo, ambiente, mafie, Resistenza e Storia contemporanea. Il suo ultimo libro è "Un attimo quarant'anni, vite e storie della strage alla stazione di Bologna", Jaca Book, 2020, con Qrcode. Sul piano cinematografico ha prodotto, scritto e diretto numerosi film indipendenti e di successo, tutti finanziati in crowdfunding e in collaborazione con l'illustratore Giulio Peranzoni.

Giovanni e Nori " (2015) regia di Saverio Femia e Stefano Bisulli, con Daniele Biacchessi, Gang, Gaetano Liguori, Giulio Peranzoni, Tiziana Pesce in crowdfuding.

"I Carnefici" (2015) di Daniele Biacchessi e Giulio Peranzoni in crowdfunding

"Il sogno di Fausto e Iaio" (2016) di Daniele Biacchessi e Giulio Peranzoni realizzato in crowdfunding

"Una generazione scomparsa, i mondiali di calcio in Argentina del 1978" (2017) di Daniele Biacchessi e Giulio Peranzoni in crowdfunding

"L'altra America di Woody Guthrie" (2019) di Daniele Biacchessi e Giulio Peranzoni in crowdfunding

"L'Italia liberata, storie partigiane" (2020) di Daniele Biacchessi e Giulio Peranzoni in crowdfunding

Comments (23)

Per commentare devi fare
  • avatar
    Silvia Ho sostenuto diversi progetti realizzati da Daniele Biacchessi. La sua voce e il suo impegno sono in linea con i miei valori. Un mondo senza disuguaglianze é il mondo che voglio. Grazie Daniele Biacchessi.
    • avatar
      Daniele Grazie cara Silvia. Felice che come nel passato sei con noi anche in questo progetto. Daniele
      8 hours ago
  • avatar
    Gino per Rifondazione Comunista il nostro sostegno al lavoro importante del compagno Daniele Biacchessi
    • avatar
      Daniele Grazie a te e all'Associazione Il Picchio.
      3 weeks, 5 days ago
  • avatar
    Ivano sostegno a nome PATRIZIA CAVALLOTI.
    • avatar
      Daniele Grazie Ivano e grazie a Patrizia.
      1 month, 2 weeks ago
  • EI
    Elena Sono certa che saprai trattare anche questo tema con la consueta lucidità e accuratezza storica. Non vedo l'ora di vedere il film e ascoltarti.
    • avatar
      Daniele Grazie Elena.
      1 month, 2 weeks ago
  • avatar
    ANTONELLO Daje tutta, Danie'!!!!
    • avatar
      Daniele Grazie Antonello ce la faremo come sempre
      2 months ago
  • avatar
    Sebastiano Buona fortuna
    • avatar
      Daniele Grazie mitico Seba
      2 months, 1 week ago
  • avatar
    Daniele Raggiunge il 35% del primo obiettivo il crowdfunding per il film "Il sogno e la ragione. Da Harlem a Black Lives Matter" di Daniele Biacchessi, illustrato da Giulio Peranzoni con musiche originali di Gaetano Liguori, con il brano "Mare nostro" dei Gang. Il progetto è sostenuto sul piano promozionale dal circuito Arci nazionale e da Associazione Ponti di memoria.La campagna prosegue fino al 2 aprile 2021, ma il film è in lavorazione e possiamo essere davvero in tantissimi crowdfunders fin da subito a raccontare oltre 400 anni di Storia di schiavitù e di ribellione dei neri afroamericani. Vai su Produzioni dal basso e sostieni il progetto.https://www.produzionidalbasso.com/project/il-sogno-e-la-ragione-da-harlem-a-black-lives-matter/
    • CM
      Carlo Attendo la nascita e di poterlo vedere
      • avatar
        Daniele Grazie
        2 months, 3 weeks ago
    • avatar
      Daniele In poche settimane d'agosto raggiunge il crowdfunding del film "Il sogno e la ragione. Da Harlem a Black Lives Matter" di Daniele Biacchessi, illustrato da Giulio Peranzoni con musiche originali di Gaetano Liguori. Un film italiano e indipendente di respiro internazionale, quanto di più attuale dopo i fatti di Minneapolis, scaturiti dall'uccisione di George Floyd, e delle altre sparatorie della polizia contro neri in Lousiana e Wisconsin. Finanzia il cinema indipendente come hai fatto con "L'Italia liberata", "L'altra America di Woody Guthrie", "Una generazione scomparsa", "Il sogno di Fausto e Iaio", "I Carnefici", "Giovanni e Nori". https://www.produzionidalbasso.com/project/il-sogno-e-la-ragione-da-harlem-a-black-lives-matter/
      • avatar
        Daniele Grazie a tutte le persone libere e anime belle che ci stanno sostenendo. Continuate così che il cammino è lungo ma non impossibile.

        Gallery

        Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

        Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

        4. Istruzione di qualità

        Istruzione di qualità: garantire a tutti un'istruzione inclusiva e promuovere opportunità di apprendimento permanente eque e di qualità.

        10. Ridurre le disuguaglianze

        Ridurre le diseguaglianze: ridurre le disuguaglianze all'interno e tra i paesi;

        16. Pace, giustizia e istituzioni forti

        Pace e giustizia: promuovere lo sviluppo sostenibile.

        Vuoi sostenere questo progetto?