or login with email and password

or

Register with your email address
Hai già un account?

Forgotten your password? Enter you email address and you will receive a message with instructions to recover your password.

Forgotten your password?

Controlla la tua casella email: ti abbiamo inviato un messaggio con la tua nuova password.
Potrai modificarla una volta effettuato il login.

Did you received the email?

Entra nella Risma: aiuta #ForioInChiostro

A campaign of
Forio InChiostro

Contacts

A campaign of
Forio InChiostro

Entra nella Risma: aiuta #ForioInChiostro

Entra nella Risma: aiuta #ForioInChiostro

Campaign ended
  • Raised € 20.00
  • Sponsors 3
  • Expiring in Terminato
  • Type Keep it all  
  • Category Events & festivals
  • Obiettivi
    4. Istruzione di qualità
    10. Ridurre le disuguaglianze
    11. Città e comunità sostenibili

A campaign of 
Forio InChiostro

Contacts

The project

Ciao!

Se siamo qui è perchè teniamo a cuore il futuro della nostra realtà locale, Forio e Ischia in generale, ma soprattutto perchè siamo alla ricerca di altri che come noi credano nelle infinite risorse della cultura. Cultura come linfa vitale da cui trarre forza, ma anche spunto per un'idea diversa di condivisione. Siamo alla ricerca di altri che credano nel nostro progetto, che desiderino far parte dell'edizione 0, che si terrà dal 2 al 26 settembre a Ischia.

Quando abbiamo iniziato a pensare di organizzare un festival dedicato al mondo culturale, in una location eccezionale come quella del Chiostro di San Francesco a Forio, non avevamo idea che tanti avrebbero aderito al progetto. Corrado Visone, direttore artistico e ideatore dell'iniziativa di Forio InChiostro, ha saputo così accogliere le tante richieste di numerose realtà artistiche e culturali, ma anche letterarie, che popolano Ischia...e che cercavano un momento conviviale per tornare a fare, a mescolare la cultura con la vita quotidiana.

Per questo adesso abbiamo bisogno del tuo aiuto e di quanti vorranno partecipare al nostro sogno, quello di sostenere e realizzare anno dopo anno un festival sempre più inclusivo e ricco di appuntamenti.

e tu cosa farai? Entri nella Risma con noi? Anche un euro fa la differenza!

A cosa servirà il tuo aiuto:

  • pagare le spese di organizzazione (stampa, programmazione, grafica, social);
  • accogliere e sostenere le compagnie che si esibiranno durante l'evento;
  • pagare i transfert per l'isola;
  • creare video e grafiche che ricordino l'evento anche dopo

Scopriamo di più sull'evento

Forio InChiostro è un festival culturale che non c’è mai stato, inedito, a cui hanno voluto aderire tantissime persone anche in maniera autonoma: è un grande risultato per l’isola, perché aggregare tante realtà culturali normalmente slegate e lontane, ha portato a pensare come corpo unico, a rivendicare un’identità culturale proprio isolana che per tanto tempo e infine per la pandemia è rimasta ai margini delle proposte del territorio. Forio InChiostro altro non è che il mondo della cultura che prende possesso del territorio e ci dialoga, si interroga, si pone in relazione, ecco crediamo che questa relazione con il territorio, mostrare la sua capacità di reinventarsi e di resistere durante una pandemia, rielaborare il materiale culturale e artistico di cui l’isola è naturalmente dotata, sia un’azione non solo bella, ma necessaria. Avvicinare le persone alla cultura, riscoprire la socialità della cultura, renderla non solo vicina, ma letteralmente commestibile, è il nostro modo di riaffacciarci alla cultura ed è meraviglioso che ciò avvenga in una casa che ha per tetto il cielo, come il chiostro francescano di Forio.

Perché il Chiostro di San Francesco?

Abbiamo deciso di abitare il Chiostro di San Francesco a Forio e di costruire, a partire da un luogo, un dialogo con la comunità. Il Festival Forio InChiostro è un esercizio di ascolto in cui attori, autori, musicisti, esperti e pubblico si immergono nella materia culturale, che simbolicamente è raffigurata dal pozzo-calamaio che emerge al centro del chiostro francescano. L’atto di abitare trasforma uno spazio in un luogo. Si abita Forio, e quindi il festival ha una casa, e in casa si discute, si mangia, ci si emoziona, si legge, si guardano spettacoli, si recita pure, a volte, ci sono bambini che giocano, dalla casa si fugge e si torna, magari con un’esperienza e una consapevolezza maggiore. Abitare un luogo per noi, che abbiamo creato questo festival, vuol dire accogliere le persone in casa e dialogare. Abbiamo scelto persone, spettacoli, eventi che si ponessero in dialogo con il pubblico, che suscitassero domande, in una forma di condivisione di storie, saperi, memoria.
Si co-abita insieme in questa casa scoperta che è il chiostro di San Francesco, in cui si entra da un portone e poi si apre il cielo. Un luogo abitato che è Forio, e da Forio trae spunto per raccontare, in una forma di cerchi concentrici sempre più larghi, memorie foriane, storie dell’isola, musiche del golfo, e via via a raggiungere le esperienze più lontane. Storie e geografie che si fanno materia culturale e si uniscono al cibo e al vino che sono ingredienti base del nostro festival. Sapori e odori che si mescolano al teatro, alla musica, all’arte, in un vocabolario di parole, azioni, note, sentieri, volti che dialogano in maniera trasversale tra le sette aree tematiche e ogni evento è attraversato da temi e suggestioni comuni legati alla stampa, all’inchiostro, alla carta.

Come funzionerà il festival?

Forio InChiostro è diviso in 7 aree tematiche e si protrarrà dal 2 al 26 settembre.

Inchiostro Simpatico racchiude le attività per bambini, letture animate, spettacoli, animazioni e laboratori che si svolgono durante il weekend di pomeriggio. La direzione degli eventi per bambini è affidata a Alessandro Scotti.

La sezione musicale è ContraAppunti, ed è diretta da Francesco Calise e avrà appuntamenti specifici alle 21 di concerti di qualità.
Gli spettacoli teatrali sono racchiusi nel cartellone di L’INK e insieme ai concerti si dividono tutte le serate del festival.
I momenti di divulgazione sono inclusi in Timbri, le presentazioni di libri in Stampe e sono affidati alla direzione scientifica di Alessandra Vuoso che coordina e modera queste narrazioni.
La cultura del territorio trova espressione anche nella sezione di Inchiostro di China che elabora itinerari specifici fuori e dentro il Chiostro, con il fondamentale contributo di Ischia Hiking.
L’area enogastronomica è Gnostra ed è coordinata Anniria Punzo, con degustazioni di vini, prodotti locali e naturali che racchiudono l’anima del festival, un’anima nera come la gnostra, come il vino buono, a chilometro zero.

La direzione organizzativa del festival è affidata a Pierpaolo Mandl, la direzione artistica e l’ideazione è di Corrado Visone.

Come nasce il concetto di “InChiostro”, oltre il gioco di parole?

Questo festival è un calamaio. Un contenitore che trattiene un liquido prezioso, l’inchiostro, con il quale si scrive, si stampa, si racconta, e, per noi, fa da filo conduttore di tutte le aree tematiche che abbiamo sviluppato. Si tratta di una manifestazione che promuove cultura del territorio e dal territorio trae forze ed energie, soprattutto quelle di giovani professionisti che hanno messo insieme le loro competenze per creare qualcosa che prima non c’era e adesso c’è. Forio InChiostro è un festival che ha diverse chiavi di lettura ed è studiato per soddisfare diversi target di utenza, è soprattutto un segno di ripartenza, un ritrovarsi intorno al pozzo-calamaio del Chiostro di San Francesco a Forio per ascoltare, mangiare, bere, guardare, meravigliarsi, stupirsi di quanto è mancato in questo tempo, il mondo dell’arte.

Anche gli spettatori sembrano parte di questo festival, lo sono?

Il pubblico è protagonista di ogni singolo evento: dal posizionamento delle sedute all’individuazione dei temi, tutti i momenti sono stati elaborati per offrire un’esperienza nuova e speriamo godibile per chi vorrà partecipare. Ci abbiamo messo cura e attenzione, è un festival a impatto ambientale zero, che non sporca, non disturba, non toglie. Anzi, è una festa che stimola riflessione utilizzando il fascino esercitato dall’arte in tutte le sue forme e lo splendore di Forio, del suo chiostro appena ristrutturato, della sua Storia, delle sue storie. Voci, pensieri, suoni, sapori che abbiamo deciso di mescolare insieme in questo calamaio, per regalare a tutti il succo del discorso.


Rewards

Contribute
Campaign ended
€50.00

Partner

Diventa partner dell'evento!

Select

Comments (0)

Per commentare devi fare

    Questo progetto ha segnalato obiettivi di sviluppo sostenibile

    Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) costituiscono una serie di 17 obiettivi concordati dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

    4. Istruzione di qualità

    Istruzione di qualità: garantire a tutti un'istruzione inclusiva e promuovere opportunità di apprendimento permanente eque e di qualità.

    10. Ridurre le disuguaglianze

    Ridurre le diseguaglianze: ridurre le disuguaglianze all'interno e tra i paesi;

    11. Città e comunità sostenibili

    Città e comunità sostenibili:creare città sostenibili e insediamenti umani che siano inclusivi, sicuri e solidi.